L’outfit per l’università: consigli e suggerimenti

di redazione
outfit per la scuola

La vita universitaria non richiede solo impegno e costanza sui libri, in molte occasioni infatti impone anche un abbigliamento consono al contesto. Ovviamente questo non significa che agli esami occorre indossare capi di alta moda o un abbigliamento eccessivamente elegante, questo infatti potrebbe creare un certo imbarazzo. In genere sono le matricole ad avere questi problemi, ovvero coloro che sono appena usciti dagli istituti scolastici e che si approcciano al mondo accademico. Il segreto è riuscire a trovare il giusto compromesso tra comodità e sobrietà.

Jeans e maxi maglia

Uno dei look più utilizzati per andare all’università è sicuramente quello composto da comodi jeans e maxi maglia (per le donne) o felpa (per uomo). Infatti, questo look è adeguato non solo ad un’uscita con gli amici al bar o in pizzeria, ma anche in un contesto come quello universitario, ovviamente, è bene precisare che non è consigliabile indossare capi dai colori troppo sgargianti, è preferibile indossare indumenti minimalisti e non troppo appariscenti, come ad esempio la Felpa Dsquared Icon da Uomo, abbinata a jeans non strappati e senza toppe.

Look per gli esami

Le cose cambiano ovviamente in occasione dei tanto temuti esami universitari. L’occasione richiede un abbigliamento diverso rispetto a quello indossato quando si seguono le lezioni in aula, specialmente quando si tratta di un esame orale. Durante gli esami orali infatti tutti focalizzano l’attenzione sul candidato, e ovviamente l’occhio cade anche sull’outfit.

È consigliabile quindi, anche per evitare di partire con il piede sbagliato con il docente o con un suo collaboratore di cattedra, di vestirsi in modo adeguato. Presentarsi ad un esame in canottiera e bermuda infatti potrebbe far innervosire (e non poco) chi siede dall’altra parte della cattedra, magari costretto ad indossare camicia, panciotto, cravatta e giacca anche quando fuori ci sono quaranta gradi. Certamente in nessuna università viene imposto agli studenti il medesimo rigore, tuttavia, è sempre necessario rispettare un certo canone.

Ad esempio, per i ragazzi è consigliabile indossare una camicia o una polo per i mesi estivi, ovviamente è sempre vietato indossare pantaloni corti o i pinocchietti. Per quanto concerne le ragazze invece, basta una semplice blusa in tessuto scivolato oppure una semplice camicia a tinta unita abbinata ad una gonna non troppo corta o un paio di pantaloni.

Gli accessori per l’università

Il giusto outfit deve essere completato anche da accessori adeguati, capaci di unire la funzionalità allo stile senza eccedere troppo. Per i maschi ad esempio, è molto utilizzata la cartella, specialmente in pelle. Ovviamente tutto varia a seconda della facoltà, in quelle in cui è necessario utilizzare il computer o altri supporti tecnologici, potrebbe essere più congeniale uno zaino, capace di distribuire meglio il peso sulle spalle. Per le ragazze invece, è consigliabile indossare una borsa capiente, magari una tracolla, comoda anche per eventuali spostamenti con i mezzi di trasporto. Infine è doveroso fare riferimento anche alle scarpe, è sempre consigliabile indossare qualcosa di comodo visto che in media, almeno durante i corsi, è necessario stare all’Università due o tre ore al giorno e in queste circostanze un tacco alto, o una scarpa scomoda, potrebbe rivelarsi una scelta disastrosa.

Vota questo articolo!

Ti potrebbe anche interessare leggere